Tealdi - Origine del Cognome

Origine del cognome Tealdi
Origine
Dovrebbe derivare dal nome medioevale italiano Thealdus o Theobaldus, derivanto dal nome longobardo Theobald
Tracce di questo cognome si hanno fin dal 1200 in un documento redatto in Arezzo nel 1255: "...Haec sunt Ordinamenta firmata et approbata ab omnibus Magistris de Aretio, silicet a domino Martino de Fano, a domino Roizello, a domino Bonaguida, a Magistro Tebaldo, Rolando...".
Il cognome Tealdi è tipico del cuneese.
Tebaldi ha ceppi nel veronese, nell'Emilia e nel pesarese.
Tealdo, molto raro, ha un ceppo nel vicentino ed uno tra torinese ed astigiano.
Tebaldo è rarissimo.
Tebalducci, praticamente unico, è toscano.
Tibaldi ha ceppi in Piemonte, Lombardia, Emilia, Veneto ed a Roma.
Tibaldo è specifico del vicentino.
Tibaudo, rarissimo, è siciliano, del trapanese e palermitano.
Toaldo è tipico del vicentino.
Tobaldi è tipicamente marchigiano, del maceratese e dell'anconetano.
Tobaldini, molto raro, è del veronese, con presenze anche nel vicentino.
Tobaldo è decisamente veneto, del padovano e del rovigoto.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 253 famiglie Tealdi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Tealdi in Italia!
Popolarità
Il cognome Tealdi è 813° nella regione Piemonte
Il cognome Tealdi è 181° nella provincia di Cuneo
Il cognome Tealdi è nel comune di Mondovì (CN)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook