Cognomi Molisani più Diffusi

Il cognome più tipico del Molise è Mignogna (deriva dal soprannome dialettale originato dal vocabolo italiano mignone con il significato di "piccolo, carino, bellino, favorito") ed è presente soprattutto tra Campobasso e Riccia. Seguono Trivisonno, Panichella, Manocchio, Di Pilla, Colavita e D'Uva.

Sposta il mouse o premi sulla mappa per visualizzare la classifica

Tra i primi 50 troviamo i cognomi che hanno origine dai nomi personali come Marinelli, Pasquale, Perrella (da Pietro), Mastrangelo, Di Stefano, Fanelli (da Cristofano), De Luca, Giancola, Di Carlo, Antenucci (da Antonio) e Felice.

Nella categoria dei soprannomi sono ampiamente presenti nella regione i Testa, i Forte, i Niro (da "nero"), gli Occhionero, i Gallo, i Palumbo (da "colombo") ed i Tartaglia (dal difetto di pronuncia).
Pochi sono quelli significativi della provenienza, ma tra essi trovano risalto i Greco, i Lombardi, i D'Aversa ed i Calabrese. Ancora più limitato è il numero dei cognomi legati ai mestieri ad eccezione di Palladino e Barone.

Il Molise è l'unica regione italiana nata dal distacco da un'altra regione. Fu infatti istituita nel 1963 staccandosi dall'antica Abruzzi e Molise. Per questa ragione insieme all'Abruzzo condivide l'alta presenza di Rossi, Mancini, Testa, De Santis e Lombardi come anche di D'Angelo, Di Pietro, D'Alessandro, Di Stefano e Di Carlo.

Con la vicina Campania si spartisce invece i Caruso (dal vocabolo dialettale con il significato di "ragazzo, garzone"), i Russo, gli Esposito, i Romano ed i Santoro e con il Lazio i Venditti (da Benedetto) ed i Vasile (da Basile).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook