Cognomi Sardi più Diffusi

La Sardegna è la regione con i cognomi più "significativi" infatti ne bastano 10 per identificare quasi il 10% della popolazione (in Piemonte e in Veneto con i primi 10 si arriva al 2% e in Campania al 5%) e ne occorrono meno di 100 per raggruppare un terzo di tutti i residenti dell'isola.
Ulteriore particolarità dei cognomi sardi è che tra essi non compaiono quelli più diffusi in Italia in quanto hanno mantenuto la terminazione in -s e -u più vicini alla lingua latina che ai dialetti italiani.

Sposta il mouse o premi sulla mappa per visualizzare la classifica

Alcuni esempi sono rappresentati da Solinas e Porcu e da quelli legati ad aggettivi etnici come Romano che corrisponde a Romanu, Pisano a Pisanu, Lucchese a Lucchesu.

Molto diffusi sono i nomi di famiglia derivanti dai soprannomi Sanna ("zanna"), Mereu ("moretto"), Pinna ("narice"), Spanu ("rossiccio" per il colore dei capelli), Virdis ("verde" nel senso di carnagione olivastra), Manca ("mancino"), Canu ("dai capelli bianchi"), Nieddu ("nero"), Pintus ("dipinto") e quelli legati all'attività di agricoltori e allevatori Piras ("pera"), Melis ("mela"), Mura ("mora di gelso"), Murtas ("mirtillo"), Floris ("fiore"), Vacca, Meloni, Mele ("miele"), Fenu ("fieno"), Puddu ("pollo"), Boi ("bue"), Usai (tipo di "aglio").

Più caratteristici invece dell'aspetto fisico o del comportamento sono Pilloni ("uccello"), Cadeddu ("cagnolino"), Lodde ("volpe"), Piga ("gazza").

NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook