Cognomi Marchigiani più Diffusi

I cognomi più diffusi nelle Marche si distinguono in quelli tipici della regione come Capriotti, Bartolucci, Sabbatini, TrainiCingolani e Principi e quelli presenti in tutta la penisola o legati alla vicinanza con le regioni limitrofe come Costantini, Mariani, Mancini, Ricci, Giuliani, Valentini e Luciani.

Sposta il mouse o premi sulla mappa per visualizzare la classifica

Diversamente dal resto d'Italia invece è esigua la presenza dei nomi di famiglia derivanti dai soprannomi, dai titoli nobiliari o dai mestieri. Tra quelli più significativi citiamo Moretti, Conti, Cardinali, Principi, Fabbri, Monachesi, Sartini, Piccioni, Mancinelli, Rossi, Ricci, Grilli, Spadoni, Ciotti (con il significato di "zoppi"), Gentili, Burattini, Gobbi.

Di particolare importanza in tutta la regione risultano i cognomi suffissati come ad esempio Santarelli, Paolinelli, Belardinetti e Ceccarelli, terminanti in -ini: Alessandrini, Cecchini, Angelini, Rossini, Paolini, in -etti: Marchetti, Ferretti, Paoletti, Rossetti, Simonetti, Marinelli, in -elli, -oni e -ucci: Agostinelli, Antonelli e Mancinelli, Marconi, Baldoni, Carloni e Santoni, Pascucci, Bartolucci e Balducci.

Non stupisce la diffusione sul territorio dei Marchegiani, ma è curiosa la seconda derivazione, quella legata al soprannome dato agli abitanti della regione che svolgevano il mestiere di esattore delle tasse per lo Stato della Chiesa. Marchigiano prese quindi il significato dispregiativo di "imbroglione".

Ultimi, ma non per importanza, riportiamo i cognomi indicanti provenienza quali Romagnoli, Perugini, Pesaresi, Schiavoni ("di origini slave") e Albanesi e quelli legati alle località montane con Montesi e Montanari.

NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook