Cognomi Umbri più Diffusi

Formata soltanto da due province, la regione Umbria è una tra le più piccole d'Italia e l'unica non situata ai confini, terrestri o marittimi, della nazione. Malgrado ciò i cognomi tipicamente umbri come Alunni, Pannacci, Roscini e Gubbiotti risultano poco diffusi a scapito di quelli tipici di tutta l'Italia centrale.

Sposta il mouse o premi sulla mappa per visualizzare la classifica

Sono infatti particolarmente presenti sul territorio i nomi di famiglia derivanti dai nomi di persona quali Petrino, Costantino, Benedetto, Mariotto, Sabatini, Angelo, Tommaso, Brunetto e Donato e dai nomi personali con le varianti dettate dalle suffissazioni in -elli, -etti, -ini e - elli come ad esempio: Domenico con Domenici e Menichetti, Antonio con Antonini e Antonelli, Francesco con Ceccarelli e Cecchini, e Bonaventura con Ventura e Venturini.

Tra i cognomi legati ai soprannomi troviamo Mezzasoma (derivante dalla soma, antica unità di misura per i liquidi, con il significato in questo caso di "uomo di poco conto"), Toccaceli, Ciancaleoni ("zampa di leone" per indicare quindi un uomo con forti braccia), Ricci, Mancini, Conti, Rosato, Barbarossa, Capotosti, Bevilacqua e Bracalenti.

Il cognome più diffuso per gli orfanelli della provincia di Terni risulta Proietti, mentre nel perugino è presente Alunni anche imposto ai bambini allevati dalle balie.

Rileviamo infine, senza però essere particolarmente presenti nella regione malgrado il lungo dominio longobardo, i nomi di famiglia di origine germanica con i Bernardini, i Nardi, i Leonardi, i Baldoni, i Federici ed i Baldelli.

NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook