Cognomi Laziali più Diffusi

I cognomi più diffusi nel Lazio rispecchiano fedelmente i cognomi più diffusi sull'intero territorio nazionale: ben 93 dei 100 cognomi laziali più comuni si trovano infatti anche nei primi 500 posti a livello nazionale.

Sposta il mouse o premi sulla mappa per visualizzare la classifica

Si tratta quindi di cognomi molto diffusi in tutto il Centro ma anche al Nord e al Sud: troviamo nomi di famiglia tipici di tutto il Centro-Nord come Rossi, Ferrari, Bianchi, Galli, Leoni ma anche cognomi "migrati" nella capitale a causa dell'immigrazione interna che arrivava dal Sud (Esposito, Russo, Romano, De Luca, Conte, Santoro, Marino, ecc...) oppure dal Veneto in seguito alle bonifiche delle paludi della provincia di Latina nel periodo fascista (Marangon, Peruzzo, Nardin, Mancin, Baretta e Salvador, tipici cognomi veneti).

Se vogliamo parlare di tipici cognomi laziali allora possiamo elencare Proietti (cognome conferito ai trovatelli), Felici, Bonanni e Fabrizi nell'ordine.

Dal punto di vista etimologico, molti dei cognomi presenti a Roma e nel Lazio hanno origine da nomi di persona: nomi propri come Angelo, Antonio, Rinaldo, Paolo, Francesco, Bartolomeo e Nicola hanno dato origine a vari cognomi quali Angelucci, Antonucci, Rinaldi, Paolucci, Ceccarelli, Tomei e Colasanti.

Cognomi derivati da mestieri, luoghi di provenienza e soprannomi sono meno diffusi che in altre regioni: in provincia si trovano particolari cognomi derivati da soprannomi come Calicchia, Scaccia, Bracaglia, Campagiorni, Mangiapelo, Quattrociocchi, Fusacchia, Burla e Pallucca.

NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook