Cognomi Emiliani e Romagnoli più Diffusi

I cognomi più diffusi in Emilia Romagna sono quelli derivanti dai mestieri e dalla tendenza a documentare per iscritto le attività esercitate dai soggetti piuttosto che legati al soprannome o al nome del padre.
Troviamo infatti moltissimi Fabbri, Ferrari, Molinari (ovvero "proprietari di un mulino"), Vaccari, Massari, Medici, Mezzadri, Muratori e ancora Fornaciari, Sartori, Sarti, Borsari, Calzolari, Martelli, Cavalli, Farina e Mazza.

Di particolare rilievo in tutta la regione sono i nomi di famiglia composti da due sostantivi o da un verbo e un nome come ad esempio Pelagatti, Codeluppi ("testa di lupo"), Ligabue (letteralmente "lega il bue", indicante la professione di contadino), Pellacani, Maccaferri, Mazzavillani, Paraboschi.

Copiosi sono inoltre quelli legati all'aspetto fisico quali Rossi, Neri e Bianchi.

Sposta il mouse o premi sulla mappa per visualizzare la classifica

Tra i cognomi attribuiti ai trovatelli spiccano gli Incerti nel Reggiano, i Vacondio a Reggio Emilia, i Casadei in Romagna, i Casadio a Ravenna ed infine Degli Esposti a Bologna.

Non potevamo certo mancare quelli legati alla toponimia ed infatti molto diffusi sono gli Emiliani, i Bolognesi, i Romagnoli ed i Reggiani.

Degni di nota tra quelli significativi dei movimenti migratori da altre parti d'Italia verso la regione sono i Lodigiani, i Cremonini, i Veronesi, i Mantovani, i Trevisani, gli Urbinati, i Pesaresi ed i Fiorentini oppure i più tradizionali Boschi, Montanari, Prati, Monti, Laghi.

Per concludere rileviamo l'ampia presenza di cognomi legati ai nomi di persona con Donati, Guidi, Nanni, ed ai suffissi -etti, -elli e -ini con Fantini, Pasini, Benini, Giovannini, Bartolini, Bandini, Gamberini.

NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook