Foschi - Origine del Cognome

Origine del cognome Foschi
Origine
Deriva dal nome latino Fuscus, "scuro" inteso come "persona dalla carnagione scura/persona dal carattere oscuro". Esempio di questo cognome si trova nel Codice Diplomatico della Lombardia medievale nell'atto del 1145 rogato dal notaio Fusco: "...Ego Fuscus iudex et missus domini secundi Cunradi regis scripsi, post traditam complevi et dedi.".  Tracce di queste cognomizzazioni le troviamo nel cesenate nel 1400 con l'architetto Cristoforo Foschi che ha contribuito all'edificazione di numerose rocche malatestiane come quella di Fano o Castel Sismondo a Rimini. Foschi, panitaliano, ha un nucleo tra bolognese, ravennate e forlivese ed uno nel Lazio; Foschini ha un nucleo forlivese, uno nel beneventano ed uno nel Lazio mentre Fosco è rarissimo e sembrerebbe laziale o abruzzese. Foscato e Foscolo sono tipici delle Venezie.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 1503 famiglie Foschi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Foschi in Italia!
Popolarità
Il cognome Foschi è 134° nella regione Emilia-Romagna
Il cognome Foschi è nella provincia di Forlì-Cesena
Il cognome Foschi è nel comune di Cave (RM)
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook