Bratti - Origine del Cognome

Origine del cognome Bratti
Origine
Dovrebbe derivare dal nome tardo latino Brattus derivato dal celtico Brath.
Tracce di questa cognomizzazione si trovano a Umago in Istria nel 1200 con il nobile Almerigo Bratti e nel 1300 a Carpi (MO) si ha il giureconsulto Ingrano Bratti.
Il cognome Bratti è tipico della zona che comprende le province di Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna e Forlì, con un ceppo forse non secondario nel Friuli.
Bratto è rarissimo.
Bratus, estremamente raro, è istriano.
 
Varianti
Presenza
Ci sono circa 229 famiglie Bratti in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Bratti in Italia!
Popolarità
Il cognome Bratti è 2135° nella regione Emilia-Romagna
Il cognome Bratti è 499° nella provincia di Ferrara
Il cognome Bratti è 10° nel comune di Cividate Camuno (BS)
Stemma
Stemma della famiglia Bratti non presenteBratti (EMI) (Cesena)
d'azzurro all'aquila di nero caricata nel petto di uno scudetto di oro alla lettera B di rosso
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook