Blasi - Origine del Cognome

Origine del cognome Blasi
Origine
Ha origine da soprannomi legati al latino blaesus che significa "balbuziente, che parla male".
Blasi è un cognome distribuito in tutta l'Italia, ma prevalentemente al centro sud.
Blasio è più tipicamente campano, del napoletano e del salernitano.
Blaso, estremamente raro, parrebbe avere un ceppo nel beneventano e forse uno nel barese.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 1753 famiglie Blasi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Blasi in Italia!
Popolarità
Il cognome Blasi è 227° nella regione Puglia
Il cognome Blasi è 63° nella provincia di Taranto
Il cognome Blasi è nel comune di Morro Reatino (RI)
Stemma
Stemma della famiglia BlasiBlasi (LAZ) (Velletri)
d'azzurro, alla fascia d'oro, bordata di nero, sormontata da una stella d'oro
Stemma della famiglia Blasi non presenteBlasi (SIC) (Sicilia) Titolo: barone di Diesi, Sparacia, Torre, Salina, Aquila; marchese di Blasi
d'azzurro, con una fascia accompagnata in capo da una cometa ondeggiante in palo, ed in punta da due stelle, il tutto d'oro. Corona di marchese.
Stemma della famiglia Blasi non presenteBlasi (MAR) (Osimo)
di azzurro al pino di verde posto sopra un monte di tre cime dello stesso, accompagnato in capo da una cometa ondeggiante in palo, accostata da 2 aquiloni fra nuvole di argento soffianti verso il pino
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook