Bassi - Origine del Cognome

Origine del cognome Bassi
Origine
Può avere diverse origini che vanno dal cognomen latino Bassus al soprannome con riferimento alla statura. Il cognome si diffuse a partire dall'alto Medioevo grazie anche al culto di Santi come San Basso martire, Santa Basilia e San Bassano. Un ramo lodigiano della famiglia Bassi compare dal 1500, famiglia nobile che diede Decurioni (consiglieri della consulta nobiliare) alla città.
Il cognome Bassi è assolutamente panitaliano anche se con massima concentrazione al nord. Bassetti, tipico del centronord, particolarmente diffuso nel milanese, nel trentino, in Umbria ed in provincia di Roma. Bassetto è decisamente veneto, con massima consentrazione nel trevigiano. Basso ha una significativa presenza al nord, in Piemonte, Lombardia e soprattutto Veneto, con presenze significative anche in Lazio, Puglia, Campania e Sicilia. Bassini, ben radicato in Lombardia, soprattutto nel bresciano ed in Emilia, in particolar modo nel bolognese, ha ceppi anche tra aretino e perugino; Bassino è specifico del torinese. Bassotti ha un ceppo marchigiano nell'anconetano ad Jesi ed Ancona e nel pesarese a Mondolfo e Fano, ma il nucleo più importante è a Roma. Bascio, Basciano, Lo Bascio, Lobascio e Lovascio sono concentrati al Sud. Bassich è specifico del Friuli-Venezia Giulia e Bassano in Lombardia. Bassoli è tipico dell'area che comprende le province di Reggio Emilia, Modena e Mantova; Bassolini, molto raro, parrebbe tipico di Nave nel bresciano mentre Bassolino è tipico del napoletano, di Afragola in particolare.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 5357 famiglie Bassi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Bassi in Italia!
Popolarità
Il cognome Bassi è 24° nella regione Emilia-Romagna
Il cognome Bassi è nella provincia di Lodi
Il cognome Bassi è nel comune di Borgo Tossignano (BO)
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook