Zili - Origine del Cognome

Origine del cognome Zili
Origine
Dovrebbe derivare da una modificazione dialettale del nome medioevale Gilius di cui abbiamo un esempio nel Codice Diplomatico della Lombardia medievale in un documento scritto a Milano nel 1132: "...a Petro qui dicitur Coco et Otta iugalium et ab Guiberto filio eius et Bellavida item iugalibus, unde odie cartam vendicionis fecerunt de alia medietate ipsius vinee cum area eius in manus et potestatem Anselmi qui dicitur Gilius, de suprascripta civitate...". La modificazione al veneziano Zilio viene dimostrata ad esempio da un atto del 1362 scritto a Poschiavo in Ticino, dove viene citato un certo Zillio fu Gabardo Venosta. Tracce di questa cognomizzazione le troviamo a Chioggia fina dal 1300 con un certo Giovanni Zilio; nel 1400, a Nogaredo (TN) troviamo gli Zilli menzionati tra le famiglie possidenti e gli Zilio annoverati tra le famiglie nobili vicentine. Zilio è tipicamente veneto, con un ceppo anche in Friuli. Zilli ha un ceppo importante nel Friuli ed uno nel piacentino. Zillino, raro, si trova in provincia di Teramo ed nel Salento. Zillio, estremamente raro, è del veneziano. Zili è quasi scomparso così come Zillo.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 4 famiglie Zili in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Zili in Italia!
Popolarità
Il cognome Zili è 29593° nella regione Lazio
Il cognome Zili è 3568° nella provincia di Frosinone
Il cognome Zili è 92° nel comune di Boville Ernica (FR)
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook