Tacconi - Origine del Cognome

Origine del cognome Tacconi
Origine
Tacca ha un nucleo nel milanese e varesotto ed un ceppo forse secondario nel bellunese, Taccon, molto raro è tipico veronese, Taccone ha un nucleo nell’aquilano, uno nel napoletano ed uno nella Calabria meridionale, Tacchi è più propriamente dell'Italia centrale, Tacconi  sembra avere un ceppo tra sudmilanese e pavese, uno nel veronese ed uno nell’areale che comprende il modenese ed il bolognese e tutta l’Italia centrale, dovrebbero derivare dal nome medioevale italogermanico  Tacco o Taccone, in alcuni casi derivano da toponimi come Taccona (MI) o Taccone (MT). Nel 1462 un Paolo Taccone, scultore, produce a Roma una statua di Sant'Andrea, commissionata da Pio II Piccolomini, nella seconda metà del 1400  Baldassarre Taccone compone la Danae che verrà rappresentata in occasione delle nozze tra Anna Sforza e Alfonso d'Este.  Tracce del cognome Taccone si trovano nella storia di Vibo Valentia dove nel 1570, un tal Paolo Taccone, fondò, assieme ad altri l'Accademia degl'Incostanti Ipponiesi. Nel 1798 imperversava in Campania il brigante Taccone.  Tracce di questa cognomizzazione si trovano ad esempio nel Codice Diplomatico della Lombardia medievale dove all'anno 1190 si legge: "...ex una parte predictum monasterium, ab alia parte Lafrancus Tacconus, a reliquis partibus ...".
Varianti
Presenza
Ci sono circa 1138 famiglie Tacconi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Tacconi in Italia!
Popolarità
Il cognome Tacconi è 458° nella regione Umbria
Il cognome Tacconi è 78° nella provincia di Pavia
Il cognome Tacconi è nel comune di Cava Manara (PV)
Stemma
Stemma della famiglia TacconiTacconi (Savigliano) Titolo: consignori di Costigliole Saluzzo, San Martino d'Asti
Di nero, al capo d’argento, con il leone attraversante sul capo, dell’uno nell’altro, coronato d’oro, in atto di ascendere una scala a piuoli di oro
Stemma della famiglia TacconiTacconi (LAZ) (Sezze)
d’argento a due bande di rosso
Stemma della famiglia Tacconi non presenteTacconi (EMI) (Bologna)
uccello (avvoltoio) posto su sasso al naturale su monte a 3 cime di verde uscente dalla punta su oro tale sasso beccato dall'uccello - capo d'Angiò
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook