Salvati - Origine del Cognome

Origine del cognome Salvati
Origine
Potrebbe derivare dal nome tardo latino Salvus, ma anche dal nome Salvatus,  attribuito ai trovatelli dalle congregazioni di carità e dai monasteri.
Tracce di queste cognomizzazioni si trovano in Sabina nel 1500: "...Cancellarius Silvius Salvatus di Santo Polo in Sabinis..." e a Narni nel 1600: "...Processus coram illustrissimo et reverendissimo domino Gubernatore Narnie. Pro excellentissimi domino Grandonio Salvati di Lugnola contra Bernardinum et Dominicum Sanctem...".
Il cognome Salvati è diffuso nella fascia che comprende Lazio, Abruzzo, Campania e cosentino.
Salvato ha un ceppo nel padovano, uno nel napoletano e salernitano ed uno nella Sicilia occidentale.
 
Varianti
Presenza
Ci sono circa 2132 famiglie Salvati in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Salvati in Italia!
Popolarità
Il cognome Salvati è 82° nella regione Lazio
Il cognome Salvati è 67° nella provincia di Roma
Il cognome Salvati è nel comune di Mercato San Severino (SA)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook