Radaelli - Origine del Cognome

Origine del cognome Radaelli
Origine
Assolutamente lombardo, tipico dell'areale che comprende le province di Milano, Varese, Como, Lecco e Bergamo, si hanno tracce di questo cognome fin dal 1500, nel registro dei battesimi di Cormano, il primo battesimo registrato è del 1595 e riporta: "Al dì ultimo di aprile 1595 è stata battezzata Barbara, figliola di Francesco Radaello e di Angela sua consorte. Battezzai io prete Paolo Corbetta, compadre (padrino) fu Stefano de Lepore, comadre Giovannina de Folgia". Esiste un'ipotesi, citata da un ramo della famiglia Redaelli che ritiene che derivi da un soprannome lusinghiero (re) e dal nome del paese d'origine (Ello); quindi separatamente: Re da Ello (LC) che poi si sarebbe saldato in una sola parola. Ello è un vocabolo di origine tardo latina che significa campo di forma irregolare, a triangolo o a trapezio, nel '200 lo troviamo scritto "Hello" e nel '400 "Ellum".  Un'altra ipotesi lo vuole derivare dal diminutivo dell'aferesi di nomi germanici quali: Adalrad o Heldrad.
Presenza
Ci sono circa 1709 famiglie Radaelli in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Radaelli in Italia!
Popolarità
Il cognome Radaelli è 94° nella regione Lombardia
Il cognome Radaelli è 32° nella provincia di Monza e della Brianza
Il cognome Radaelli è nel comune di Verano Brianza (MB)
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook