Portinari - Origine del Cognome

Origine del cognome Portinari
Origine
Dovrebbe derivare dalla carica medioevale di portinarius o portonarius termine che designava chi aveva la responsabilità di difendere le porte della città  e di gestire la riscossione dei tributi di accesso alla città stessa.
Tracce di queste cognominizzazioni si trovano a Firenze nel 1300 con la famosa Beatrice Portinari amata da Dante Alighieri.
Tracce della famiglia fiorentina dei Portinari si trovano anche a Milano nella  basilica di Sant'Eustorgio con la quattrocentesca Cappella Portinari, commissionata da Pigello Portinari, un nobile fiorentino, procuratore del Banco dei Medici.
Il cognome Portinari è tipico del vicentino zona di Lonigo e Arzignano anche se parrebbe di origini toscane.
Portinaro è della provincia di Vercelli.
Portonaro, rarissimo, è piemontese.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 152 famiglie Portinari in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Portinari in Italia!
Popolarità
Il cognome Portinari è 2522° nella regione Valle d'Aosta
Il cognome Portinari è 679° nella provincia di Vicenza
Il cognome Portinari è 12° nel comune di Lonigo (VI)
Stemma
Stemma della famiglia Portinari non presentePortinari (Firenze)
D'oro, alla porta di nero chiusa del campo, posta su due scalini di nero e sostenuta da due leoni dello stesso
Stemma della famiglia Portinari non presentePortinari (Firenze) [[File:Palazzo portinari-salviati, stemma portinari.jpg|100px|right]]
d'oro, alla porta di nero chiusa del campo e posta su due scalini di nero, sostenuta da due leoni dello stesso.
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook