Pardi - Origine del Cognome

Origine del cognome Pardi
Origine
Deriva dal nome tardo latino Pardus di cui si ha un esempio in un'antica lapide latina: "D(is) M(anibus) - Primulio - Pardo d(e)f(uncto) - et suis here(di)s f(aciendum) c(uravit)". 
Tracce di questa cognomizzazione si trovano a Napoli verso la fine del 1200 dove risulta in uno scritto un certo nobilis Ioannes Pardus e Petrus Pardus Munchellus, e a Volterra nel 1400 dove in un atto si legge: "...sponte et ex certa scientia et non per errorem dictam conductam factam per dictum Simonem nomine dicti Pardi, dictus Pardus omni modo ratificavit... " e a Pisa nel 1300: "...etiam terminus quingenii ad quem dictus presbiter Pardus ad ipsam ecclesiam ...".
Il cognome Pardi ha un ceppo importante fra lucchese e pisano ed uno nel chietino.
Pardini ha il nucleo principale nel lucchese ai confini con il pisano ed un ceppo a Terlizzi (BA).
Pardo ha un ceppo nel nisseno a Gela (CL) e a Niscemi (CL) ed uno forse secondario a Napoli.
Pardoni è quasi scomparso.
 
Varianti
Presenza
Ci sono circa 381 famiglie Pardi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Pardi in Italia!
Popolarità
Il cognome Pardi è 724° nella regione Abruzzo
Il cognome Pardi è 315° nella provincia di Pisa
Il cognome Pardi è nel comune di Castelli (TE)
Stemma
Stemma della famiglia Pardi non presentePardi (Pistoia)
D'oro, al monte di sei cime di verde, sormontato da una stella a otto punte di rosso
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook