Pardi - Origine del Cognome

Origine del cognome Pardi
Origine
Pardi ha un ceppo importante fra lucchese e pisano ed uno nel chietino, Pardini ha il nucleo principale nel lucchese ai confini con il pisano, Camaiore, Viareggio, Pietrasanta e nel pisano ai confini con il lucchese, ed un ceppo a Terlizzi (BA), Pardo ha un ceppo nel nisseno a Gela (CL) e a Niscemi (CL) ed uno forse secondario a Napoli, Pardoni è quasi scomparso, derivano dal nome tardo latino Pardus di cui abbiamo un esempio in un'antica lapide latina: "D(is) M(anibus) - Primulio - Pardo d(e)f(uncto) - et suis here(di)s f(aciendum) c(uravit)".  Tracce di questa cognomizzazione le troviamo a Napoli verso la fine del 1200 dove risulta in uno scritto un certo nobilis Ioannes Pardus e Petrus Pardus Munchellus, e a Volterra nel 1400 dove in un atto si legge: "...sponte et ex certa scientia et non per errorem dictam conductam factam per dictum Simonem nomine dicti Pardi, dictus Pardus omni modo ratificavit... " e a Pisa nel 1300: "...etiam terminus quingenii ad quem dictus presbiter Pardus ad ipsam ecclesiam ...".
Varianti
Presenza
Ci sono circa 381 famiglie Pardi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Pardi in Italia!
Popolarità
Il cognome Pardi è 724° nella regione Abruzzo
Il cognome Pardi è 315° nella provincia di Pisa
Il cognome Pardi è nel comune di Castelli (TE)
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook