Lami - Origine del Cognome

Origine del cognome Lami
Origine
Lama ha nuclei nel milanese e bresciano, nel bolognese e ravennate e nel napoletano e casertano, Lami ha un ceppo in Toscana, uno nel modenese ed uno a Roma, potrebbero derivare da toponimi come Lama di Marzabotto (BO), Lama Mocogno (MO), Lama Polesine (RO), Lama (AR) o Lama (PV), ma è pure possibile una derivazione dalla famiglia tardo latina Lamia, appartenente alla Gens Aelia, discendente dal mitico Lamus, il mitologico figlio di Poseidone e re dei Lestrigoni fondatore di Formia, ricordiamo nel I secolo d.C. Lucius Aelius Lamia console di Roma nell'anno 3 d.C., che troviamo nel De Oratore di Cicerone: "...Crassus apud M. Perpernam iudicem pro Aculeone cum diceret, aderat contra Aculeonem Gratidiano L. Aelius Lamia, deformis, ut nostis; qui cum interpellaret odiose, "audiamus" inquit...", tracce di queste cognomizzazioni le troviamo nel 1700 con lo scrittore toscano Giovanni Lami (1697-1770).
Varianti
Presenza
Ci sono circa 559 famiglie Lami in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Lami in Italia!
Popolarità
Il cognome Lami è 583° nella regione Toscana
Il cognome Lami è 128° nella provincia di Livorno
Il cognome Lami è nel comune di Sogliano al Rubicone (FC)
Stemma
Stemma della famiglia LamiLami (Fiesole)
Troncato d'azzurro e di rosso, alla freccia alta attraversante, posta in palo al naturale
Stemma della famiglia Lami non presenteLami (Firenze)
D'azzurro, al cervo fermo d'argento, accompagnato nel cantone sinistro del capo da un giglio di rosso
Stemma della famiglia Lami non presenteLami (Fiesole, Volterra)
troncato d'azzurro e di rosso, alla freccia impennata ed armata d'argento, frustata d'oro, posta in palo con la punta in alto
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook