Ferreri - Origine del Cognome

Origine del cognome Ferreri
Origine
Deriva dai soprannomi legati al mestiere di fabbro (dal latino faber ferrarius, "lavoratore del ferro, fabbro ferraio"). I ceppi meridionali derivano probabilmente dal termine catalano ferrer, fabbro appunto, a causa delle dominazioni spagnole del Sud Italia dal XII al XVIII secolo.
Si diffuse particolamente a partire dal Medioevo anche grazie al culto del santo Vincenzo Ferreri (1350-1419).
Tracce di questa cognomizzazione si hanno a Milano in uno scritto del 1512: "...Odettus Vasco castellanus pro Rege Francorum in Capella, sciens Franciscum fratrem suum castellanum Leuci se dedissse Bartolomeo Ferrerio nomine Mediolanensium...", e nella seconda metà del 1500 a Torino con il letterato Johannes Ferrerius.
Il cognome Ferreri ha un nucleo importante nel Piemonte occidentale, uno nel milanese ed uno nella Sicilia occidentale.
Ferrerio, molto raro, è specifico del milanese.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 1223 famiglie Ferreri in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Ferreri in Italia!
Popolarità
Il cognome Ferreri è 521° nella regione Piemonte
Il cognome Ferreri è 199° nella provincia di Olbia-Tempio
Il cognome Ferreri è nel comune di Niella Belbo (CN)
Stemma
Stemma della famiglia FerreriFerreri (LAZ) (Roma)
d’argento, al leone d’azzurro
Stemma della famiglia Ferreri non presenteFerreri (Cuneo)
D'argento, a tre bande d'azzurro
Stemma della famiglia Ferreri non presenteFerreri (Carignano) Titolo: consignori di Cocconato
troncato, bandato d'argento e di nero, e d'azzurro (probabile arma antica)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook