Andrea - Origine del Cognome

Origine del cognome Andrea
Origine
Deriva dal nome proprio greco Andreas che ha origine dal greco Andros, "uomo".  L'antichità del nome ha permesso una distribuzione omogenea in tutta l'Italia, anche se con forme diverse.
Il cognome Andreoli è diffuso in tutto il centronord, nella Campania settentrionale ed in Calabria.
Andreotti è diffuso al nord, nell'alta Toscana, nell'aquilano, nel Lazio, nel napoletano e nel beneventano
Andrea è molto raro.
Andreasi è tipico del Triveneto, del Trentino, veronese e rovigoto, con presenze significative anche nel latinense, dovute probabilmente all'emigrazione veneta all'epoca della bonifica delle Paludi Pontine.
Andreetta, decisamente veneto del trevisano, con presenze significative anche nel padovano e nel veneziano.
Andreetti ha un ceppo nel ferrarese ed uno nell'aquilano.
Andrei ha un ceppo nel parmense ed in Toscana.
Andreini è tipicamente toscano delle province di Lucca, Firenze ed Arezzo in particolare.
Andreocci è tipicamente laziale, diffuso nel latinense, nel viterbese ed a Roma.
Andreolo, quasi scomparso, parrebbe veneto.
Andretti ha un ceppo nel napoletano ed uno nel foggiano.
Andreutti è tipico friulano e di Trieste.
Andreutto, molto raro, è veneziano.
Andriolo ha un grosso ceppo veneto, soprattutto nel vicentino e nel veneziano, un ceppo pugliese tra barese, brindisino e leccese, ed un ceppo sicliano, in particolare nel palermitano e nel messinese e catanese.
Andriulo è tipicamente pugliese, abbastanza raro, è specifico del brindisino e tarentino.
 
Varianti
Presenza
Ci sono circa 25 famiglie Andrea in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Andrea in Italia!
Popolarità
Il cognome Andrea è 6758° nella regione Valle d'Aosta
Il cognome Andrea è 3806° nella provincia di Forlì-Cesena
Il cognome Andrea è 32° nel comune di Rocca di Cave (RM)
Stemma
Stemma della famiglia AndreaAndrea (SIC) (Sicilia)
d’azzurro, alla banda d’oro, sostenente un uccello d’argento
Stemma della famiglia Andrea non presenteAndrea (CAM SIC) (Napoli, Sicilia) Titolo: barone di Seccafati; conte di Troja, Ascoli
d'azzurro con una croce di S. Andrea un giglio di oro in capo ed un pugnale con la punta rivoltata in punta (ramo napoletano)
Stemma della famiglia Andrea non presenteAndrea (LIG) (Genova)
d'azzurro al mastio torricellato di tre torri d'argento, fondato di verde
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook