Salcini - Origine del Cognome

Origine del cognome Salcini
Origine
Dovrebbe derivare dai nomi delle località di provenienza dei capostipiti, che potrebbero essere stati originari di Salce nel bellunese e nel teatino, di Salci nel perugino, di Salice nel cosentino, nel catanzarese e nel reggino, nel messinese e nel leccese, o di Salice Terme nel pavese.
Non si può inoltre escludere la possibilità che possa derivare da soprannomi originati dal termine latino salix, salicis, legato a caratteristiche del luogo d'origine.
Il cognome Salice è molto diffuso in Lombardia e Piemonte, con ceppi anche a Roma, in Puglia, in paricolare nel barese e brindisino, nel crotonese, ed in Sicilia nel catanese e nel trapanese e palermitano.
Salici ha qualche presenza nel varesotto e comasco, nel bolognese, in Sardegna nel nuorese ed in Sicilia nel catanese ed a Palermo.
Salce ha un piccolo ceppo veneto a Padova e nel bellunese, un ceppo nel pescarese ed uno a Roma.
Salci, rarissimo, ha qualche presenza nel perugino.
Salcini, molto raro, è probabilmente laziale.
Salcio è praticamente quasi unico.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 32 famiglie Salcini in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Salcini in Italia!
Popolarità
Il cognome Salcini è 8949° nella regione Lazio
Il cognome Salcini è 684° nella provincia di Viterbo
Il cognome Salcini è 22° nel comune di Germasino (CO)
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook