Il tuo Albero Genealogico

Scoprire le origini della propria famiglia è un viaggio affascinante e imprevedibile che incuriosisce chiunque. Lo strumento migliore per intraprendere questo viaggio è l'albero genealogico.

Cos'è un albero genealogico?

L'albero genealogico è un elenco ordinato dei nostri antenati: di solito si dispone su un grafico che ha proprio la forma di un albero con in basso il tronco (l'inizio dell'albero, ovvero gli ultimi discendenti della famiglia) e in alto i rami (ovvero gli antenati).

Solitamente i nomi dei famigliari vengono inseriti in caselle (quadrate per i maschi e circolari per le femmine): oltre al nome e cognome spesso sono presenti altre informazioni utili come una foto, data e luogo di nascita e di morte, oppure il vincolo di parentela con il discendente, la professione svolta e l'eventuale soprannome con il quale era conosciuto in famiglia.

La ricerca può essere svolta sia utilizzando mezzi propri che avvalendosi di professionisti esterni.

Nel primo caso si possono utilizzare varie fonti di informazione: la prima e più immediata è ovviamente la conoscenza diretta; si può iniziare chiedendo ai parenti ancora in vita (fratelli, genitori, zii, cugini, nonni) di fornire le prime informazioni relative a nomi e date di nascita dei parenti più prossimi. In questo modo di solito si risale agevolmente fino ai propri bisnonni.

Successivamente ci si può rivolgere agli enti che conservano questo tipo di dati in particolare i Comuni e le Parrocchie. Nei registri comunali e parrocchiali possiamo raccogliere ulteriori informazioni (e anche correggerne altre nel caso in cui i parenti si fossero "dimenticati" date di nascita o altri particolari) e fare un ulteriore passo "indietro" nel tempo.

Albero Genealogico - Un esempio
Un albero genealogico relativamente semplice

Ad un certo punto però le informazioni che possiamo raccogliere da soli si esauriscono: i motivi possono essere molteplici. Ad esempio se i nostri antenati sono emigrati da città e regioni lontane da dove abitiamo può essere complicato svolgere queste ricerche nei Comuni di origine. Ci si può quindi rivolgere ad altri soggetti: esistono infatti Studi di Ricerca Genealogica molto importanti in Italia che svolgono questo tipo di indagine sfruttando enormi archivi accumulati nei decenni. Queste ricerche sono a pagamento in quanto richiedono un notevole sforzo sia in termini di tempo che di risorse.

In alternativa esistono alcuni siti Web che allo stesso modo hanno raccolto enormi quantità di dati da registri pubblici: anche in questo caso si deve pagare per usufruire di questi servizi, ma alcune informazioni preliminari possono essere gratuite. Uno di questi siti è Ancestry.com dove si possono trovare informazioni anche su antenati o parenti emigrati all'estero.

Con Ancestry puoi creare il tuo albero genealogico

Una volta raccolte tutte le informazioni dobbiamo organizzarle: a questo proposito esistono dei software che permettono di creare intuitivamente l'albero inserendo semplicemente le informazioni che abbiamo raccolto. I software permettono inoltre di aggiungere schede informative a ciascun soggetto inserendo anche immagini o filmati.

Come costruire un albero genealogico fai da te

Si può iniziare a costruire il proprio albero genealogico anche senza utilizzare un software ma semplicemente utilizzando un foglio di carta e una matita.

E' utile per diversi motivi: innazitutto è una bozza che potremmo modificare o anche riportare su un programma dedicato una volta raccolti tutti i dati; inoltre il foglio cartaceo può essere mostrato più semplicemente ai nonni e alle nonne per poter raccogliere le informazioni mancanti; e per finire è sicuramente più divertente disegnare il proprio albero che inserire dei semplici dati in un computer.

Tutto ciò che ti serve è un foglio molto grande (possibilmente A1, puoi acquistarli su Amazon), una matita e se sei un tipo preciso anche un righello.
Posiziona il foglio in orizzontale ed inizia dal basso (ma lasciando un po' di spazio) a disegnare 2 rettangoli in cui inserirai i nomi dei tuoi genitori e la loro data di nascita. A questo punto puoi scendere di un livello e aggiungere altri rettangoli: il tuo e quello di eventuali fratelli e sorelle. Scendendo di un altro livello potrai aggiungere i rettangoli relativi ai tuoi figli e ai figli dei tuoi fratelli (oovero i tuoi nipoti).

A quel punto puoi aggiungere alla stessa altezza dei rettangoli dei tuoi genitori i loro fratelli e sorelle (ovvero i tuoi zii): dal lato della mamma gli zii materni e dal lato del papà quelli paterni. Lascia un po' di spazio tra gli uni e gli altri per poter aggiungere gli eventuali mariti e mogli.

Fino a questo punto la procedura è molto semplice e non dovresti aver avuto molti problemi ad aggiungere nomi e cognomi (magari avrai fatto più fatica con le date di nascita).

A questo punto puoi salire di un livello ed aggiungere i nomi dei tuoi 4 nonni (i genitori di tua madre e di tuo padre) e le rispettive date di nascite ed eventualmente di morte.
Con lo stesso procedimento fatto per i tuoi genitori dovrai anche aggiungere sullo stesso livello i nomi dei rispettivi fratelli: qui la situazione potrebbe già complicarsi perchè le famiglie di una volta erano molto numerose e ogni nonno potrebbe aver avuto anche 4, 5 o anche 6 fratelli. Se non hai abbastanza spazio sul tuo foglio puoi aggiungere altri fogli attaccandoli con lo scotch.

A questo punto devi decidere se aggiungere anche tutti i figli e nipoti dei tuoi prozii (potrebbe diventare davvero complicato) oppure scegliere di continuare a salire e andare soltanto a ritroso nel tempo.

Se scegli di salire dovrai aggiungere un altro livello ed inserire i genitori dei tuoi nonni ovvero i tuoi 8 bisnonni: a questo punto potrebbe incominciare ad essere davvero difficile reperire le informazioni sui nomi e le date di nascita e morte, soprattutto se i nonni non dovessero essere più in vita. Ma con un po' di lavoro e chiedendo lumi a tutti i parenti più anziani dovresti riuscirci.
Arrivati a questo livello è ormai d'obbligo ignorare i fratelli degli 8 bisnonni altrimenti rischi di avere un albero genealogico largo quanto una parete.

Solitamente questo è il massimo che si può ottenere senza svolgere ricerche genealogiche approfondite ma semplicemente chiedendo informazioni ai parenti, guardando vecchie fotografie e documenti presenti in casa.

Se vuoi andare più indietro nel tempo per prima cosa devi effettuare delle scelte ovvero quale ramo della famiglia ti interessa maggiormente: solitamente si predilige il ramo che ci ha tramandato il cognome di famiglia e quindi dovrai trovare i genitori del bisnonno paterno e così via.
Ma potresti anche voler proseguire la ricerca scegliendo il ramo della madre o della nonna, magari perchè appartenenti a famiglie che un tempo erano nobili o semplicemente perchè è più facile trovare informazioni a riguardo.

La scelta è tua: in ogni caso se hai seguito queste istruzioni hai già a disposizione una bozza di albero che può esserti utile.
Per proseguire avrai bisogno di passare alla fase successiva.

I migliori siti per creare un albero genealogico

Sei un tipo tecnologico e non ti piace lavorare con carta e penna? Oppure hai seguito il nostro "tutorial" e ora vuoi trasferire il tuo albero genealogico cartaceo in un formato digitale?
Ecco un elenco di siti che fanno per te.

MyHeritage - Family Tree Builder

MyHeritage Family Tree Builder

MyHeritage è un sito che ti permette di costruire il tuo albero genealogico online grazie al software Family Tree Builder: sono già milioni le persone in tutto il mondo che hanno creato alberi genealogici con questo programma e questo ti può aiutare ad aggiungere informazioni, effettuare ricerche e trovare documenti storici.

Creare un albero genealogico è davvero facile ed intuitivo: basta aggiungere le informazioni che hai raccolto sulla tua famiglia, i nomi, le date di nascita e di morte, anche le fotografie se vuoi. Se hai già un file GEDCOM a disposizione sarà un gioco da ragazzi importarlo sulla piattaforma.

Grazie alla tecnologia Smart Matches, MyHeritage confronta la tua famiglia con milioni di altri dati e scopre nuovi parenti che non pensavi di avere.

Infine puoi stampare il diagramma ottenuto e appenderlo in casa, magari anche con una bella cornice.
E se vuoi condividere il frutto della tua ricerca, puoi creare gratuitamente un sito di famiglia riservato che possono visualizzare solo i tuoi parenti.

Crea il tuo albero genealogico

Come utilizzare un albero genealogico

Completato il proprio albero genealogico può essere una buona idea stamparlo ed appenderlo nella propria abitazione per ricordare a tutti chi siamo e da dove arriviamo: su Amazon sono disponibili alberi genealogici decorativi da riempire con i dati dei propri parenti (o con le foto).

Albero genealogico decorativo
Un originale albero genealogico con le foto dei componenti della famiglia

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook