Pinto - Origine del Cognome

Origine del cognome Pinto
Origine
Dovrebbe derivare da soprannomi originati dal latino pinctus-pincta-pictum, da pingere ossia "dipingere", per identificare una persona di carnagione dipinta di scuro o macchiettata oppure un pittore, "colui che dipinge".
Il cognome Pinto è molto diffuso in tutto il sud peninsulare.
Pintagro, quasi unico, è siciliano così come Pintaura.
Pintauro, rarissimo, ha presenze nel napoletano e nel cagliaritano.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 4208 famiglie Pinto in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Pinto in Italia!
Popolarità
Il cognome Pinto è 28° nella regione Puglia
Il cognome Pinto è 14° nella provincia di Bari
Il cognome Pinto è nel comune di Rapone (PZ)
Stemma
Stemma della famiglia PintoPinto (ABR CAM) (Napoletano, Abruzzo) Titolo: barone di Peschici, Piedimonte; marchese di Romagnano, San Giuliano, Trevico, Sant'Agata, Aquara; principe di Ischitella, Montacuto, Migliano
d'azzurro ai cinque crescenti d'argento disposti 2,1,2 (ramo abruzzese)
Stemma della famiglia PintoPinto (CAM LAZ) (Napoli, Roma) Titolo: marchesi
d’oro alla banda d’azzurro caricata di tre rose d’argento, accompagnato nel capo sinistro da un labello di tre pendenti di rosso, nel cantone sinistro di tre stelle d’argento
Stemma della famiglia PintoPinto (CAM) (Salerno) Titolo: patrizio di Salerno
d’oro alla banda d’azzurro a tre rose d’oro, accompagnata nel campo di un labello di tre pendenti di rosso
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
Scopri il passato della tua famiglia
SOCIAL
Seguici su Facebook