Carli - Origine del Cognome

Origine del cognome Carli
Origine
Deriva dal nome medioevale Carolus che è una latinizzazione del germanico Karl che significa "uomo di condizione libera".
Il cognome Carli è diffuso soprattutto in Toscana, nel Veneto ed in Emilia.
Carlini è presente in tutt'Italia, con prevalenza nel Lazio ed in Emilia-Romagna.
Carlino è sparso in tutta l'Italia.
Carlo è del reggino, del beneventano e napoletano e del romano.
Carlon è tipico del Veneto e del Friuli Venezia Giulia.
Carloni è diffuso in tutto il centro, soprattutto nelle Marche.
Carlot è tipico della provincia di Pordenone.
Carlucci pare provenire dal sud e precisamente dalla Puglia e Basilicata.
Carluzzi è quasi unico.
Il patronimico Di Carlo è maggiormente concentrato in Lazio, Abruzzo e Sicilia.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 3260 famiglie Carli in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Carli in Italia!
Popolarità
Il cognome Carli è 84° nella regione Trentino-Alto Adige
Il cognome Carli è 14° nella provincia di Siena
Il cognome Carli è nel comune di Sovicille (SI)
Stemma
Stemma della famiglia CarliCarli (ABR) (L'Aquila)
Di rosso al pavone d'argento
Stemma della famiglia CarliCarli (EMI) (Comacchio)
freccia di argento in palo punta in alto su azzurro - 3 stelle (6 raggi) di oro poste 1,2 su azzurro
Stemma della famiglia CarliCarli (PIE) (Susa)
Di rosso, al leone d'oro
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook