Barbaro - Origine del Cognome

Origine del cognome Barbaro
Origine
Dovrebbe derivare dal praenomen latino Barbarus, derivante dal modo greco di definire chi aveva una parlata incomprensibile, cioè bar bar, o anche da un soprannome barbaro che sta per "straniero".
Il cognome Barbaro è sparso in tutta l'Italia.
Barbari, rarissimo, è specifico della zona compresa tra Modena e Bologna.
Barbara è tipicamente meridionale, con un ceppo a Roma, uno nel napoletano, uno nel barese ed uno in Sicilia tra trapanese ed agrigentino.
Barbaran, quasi unico, è veneto.
Barbarella, piuttosto raro, dovrebbe essere umbro, del perugino, con presenze anche nel Lazio e nelle Marche.
Barbarelli, raro, è calabrese.
Barbares, raro, è tipico di Veneto e Friuli Venezia Giulia.
Barbarich, rarissimo, è triestino.
Barbarisi è campano, della provincia di Avellino in particolare.
Sbarbaro dovrebbe essere ligure, del genovese.
Sbarbari è quasi unico.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 1823 famiglie Barbaro in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Barbaro in Italia!
Popolarità
Il cognome Barbaro è 171° nella regione Calabria
Il cognome Barbaro è 47° nella provincia di Reggio Calabria
Il cognome Barbaro è nel comune di Oppido Mamertina (RC)
Stemma
Stemma della famiglia BarbaroBarbaro (VEN) (Padova) Titolo: N. U. N. D., Patrizio veneto, Conte
d'argento, al ciclamoro di rosso
Stemma della famiglia BarbaroBarbaro (SIC) (Sicilia)
d’argento a tre fasce d’azzurro, accompagnate da dodici gigli del secondo, ordinati 3. 3. 3 e 3
Stemma della famiglia BarbaroBarbaro (VEN) (Veneto)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook