Tinetti - Origine del Cognome

Origine del cognome Tinetti
Origine
Dovrebbe derivare, direttamente o tramite varie forme ipocoristiche, anche femminili, dall'aferesi di ipocoristici di nomi come Benedetto, Umberto, Alberto o simili, ad esempio da Benedetto si ha l'ipocoristico Benedettino che per aferesi diventa Tino e per eventuale ulteriore ipocoristico Tinello.
Il cognome Tinelli ha un ceppo al nord tra alessandrino, genovese, spezzino, piacentino e parmense, Lombardia e veronese, ha un ceppo tra Umbria, viterbese e romano ed uno tra barese e tarentino.
Tinella è tipicamente pugliese, del tarantino, del brindisino, e del barese.
Tinello ha un ceppo tra alessandrino e genovese, uno nel padovano ed uno nel catanzarese.
Tinetti, molto raro, ha un piccolo ceppo nel torinese.
Tinetto, rarissimo, sembrerebbe anch'esso del torinese.
Tini è specifico della fascia centrale della penisola, del perugino in particolare, del viterbese e del romano e del teramano e pescarese.
Tino, decisamente meridionale,  ha un ceppo nell'area che comprende il casertano, il napoletano, il beneventano, l'avellinese ed il foggiano, con un ceppo anche tra vibonese e catanzarese.
Tinozzi ha un piccolo ceppo a Perugia e nel perugino ed uno più consistente a Roma.
Tinazzi ha un ceppo tra veronese e mantovano, uno nel trevisano ed uno nel romano.
Tinazzo ha un ceppo tra mantovano, rovigoto e padovano ed uno, probabilmente secondario, nel romano.
 
Varianti
Presenza
Ci sono circa 34 famiglie Tinetti in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Tinetti in Italia!
Popolarità
Il cognome Tinetti è 6370° nella regione Piemonte
Il cognome Tinetti è 3313° nella provincia di Torino
Il cognome Tinetti è nel comune di Quassolo (TO)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook