Ruffi - Origine del Cognome

Origine del cognome Ruffi
Origine
Potrebbe derivare dal cognomen latino Rufus ("rosso di capigliatura") oppure dalla Gens Rufia.
Ruffo è un'antichissima famiglia stabilitasi in Calabria fin dal secolo XI.
A Messina era presente nel 1170 un Goffridus Ruffus mentre un Paolo Ruffo era governatore di Reggio nel 1529.
Il cognome Ruffo presenta un nucleo in Calabria, nel napoletano e nel Salento, ma è presente un ceppo anche nel veronese.
Rufa è specifico del frusinate.
Ruffa ha un ceppo tra torinese ed astigiano, uno nel pistoiese, uno a Roma ed uno in Calabria, soprattutto nel valentiano.
Ruffi, molto raro, parrebbe panitaliano.
Ruffolo è tipico della provincia di Cosenza.
Rufi, molto raro, è proprio dell'area toscolaziale.
Rufo è specifico dell'area che comprende il romano, il latinense, il frusinate, l'aquilano e l'iserniese.
Varianti
Stemma
Stemma della famiglia RuffiRuffi (PIE) (Susa)
Inquartato, di rosso, al leone d’argento, e d'argento, al leone di rosso
Stemma della famiglia RuffiRuffi Ruffi
troncato cuneato (inchiavato) d'argento e di nero
Stemma della famiglia Ruffi non presenteRuffi (LAZ) (Roma)
spaccato inchiavato d'argento e di nero
NEWSLETTER
COGNOMIX APP
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook