Gibello - Origine del Cognome

Origine del cognome Gibello
Origine
Potrebbe derivare dal nome medioevale Gibellus di cui si ha un esempio nel Baldus di Teofilo Folengo: "...Hinc melius quam vos animabus tartara persis // repleo, nec lasso veram succrescere sectam // atque fidem Christi, quae totum subderet orbem, // mille ruinasset Turcos, si mille fuissent, // quando assassinus Ghelphus et ladro Gibellus // non tantae in mundo sparsissent semina pestis....".
Il ceppo siciliano potrebbe anche derivare da un soprannome originato dal termine arabo gebel, "monti", indicando così una provenienza montanara del capostipite. 
Tracce di queste cognominizzazioni si trovano ad esempio a Ventimiglia (IM) nel 1514 in un atto, dove, tra i capifamiglia firmatari dell'atto di cessione al Banco di San Giorgio della sudditanza di quella città da parte della Repubblica Genovese, ben 18 capifamiglia hanno come cognome Gibellus.
Il cognome Gibelli è specifico del milanese, del pavese e della Liguria.
Gibello è piemontese, del vercellese e del torinese.
Gibella, molto raro, è tipico dell'area delle province di Agrigento e Caltanissetta.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 81 famiglie Gibello in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Gibello in Italia!
Popolarità
Il cognome Gibello è 2848° nella regione Piemonte
Il cognome Gibello è 138° nella provincia di Biella
Il cognome Gibello è nel comune di Callabiana (BI)
Stemma
Stemma della famiglia GibelloGibello (PIE) (Casale)
D'azzurro, con la punta di rosso, carica di tre stelle d'oro, male ordinate, con l'aquila di nero, uscente dalla partizione
Stemma della famiglia GibelloGibello (PIE) (Cacciorna, Adorno)
D'oro, alla montagna di verde, ardente di una fiamma all'estremità, accompagnata da due cammelli al naturale, controrampanti sulla montagna stessa
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
COGNOMIX APP
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook