Cavalieri - Origine del Cognome

Origine del cognome Cavalieri
Origine
Potrebbe derivare da un soprannome legato al termine cavallo da intendersi in vari modi: si potrebbe trattare infatti di capostipiti che svolgevano il mestiere di cavallaio (chi cura i cavalli); di aver servito in una famiglia di Cavalieri; di aver militato a cavallo nell'esercito;  di essere stato un messo postale a cavallo o di appartenere ad una famiglia distinta appartenente cioè alla borghesia.
Si hanno tracce di questo cognome già dal rinascimento, a Ferrara un Bartolomeo Cavalieri vende a Ludovico Ariosto con rogito 30 giugno 1526 redatto dal notaio Ercole Pistoia, una casa in Contrada del Mirasole.
Il cognome Cavalieri è sparso sulla penisola, ma è più diffuso al nord, in Emilia soprattutto.
Cavalier è praticamente unico.
Cavaliero è campano.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 3483 famiglie Cavalieri in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Cavalieri in Italia!
Popolarità
Il cognome Cavalieri è 146° nella regione Emilia-Romagna
Il cognome Cavalieri è 13° nella provincia di Ferrara
Il cognome Cavalieri è nel comune di COMACCHIO (FE)
Stemma
Stemma della famiglia CavalieriCavalieri (TOS) (Siena)
D'azzurro, a tre bande diminuite d'oro
Stemma della famiglia CavalieriCavalieri (LAZ) (Roma) Titolo: nobile romano
d'azzurro al cane rampante d'argento, alla bordura inchiavata di azzurro e di argento
Stemma della famiglia CavalieriCavalieri (LAZ) (Roma)
spaccato d'azzurro e di verde, al levriere d'argento collarinato d'oro, attraversante sul tutto; col capo dello stesso caricato di un'aquila di nero
NEWSLETTER
COGNOMIX APP
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook