Bianchetta - Origine del Cognome

Origine del cognome Bianchetta
Origine
Deriva dal vocabolo bianco usato come soprannome derivante da una caratteristica fisica (i capelli, il colore della carnagione) o da una caratteristica ambientale (case bianche), o ancora da un toponimo. In seguito acquisì anche il significato di simbolo di purezza inteso come qualità morali e spirituali. I Bianchi di Firenze risalgono almeno al 1000 e nel 1200 sono inseriti fra le casate nobili consolari, cioè la classe di ricchi e potenti feudatari più aristocratica di Firenze. Il casato Bianchi di Milano dovrebbe provenire da Bologna, il capostipite sembra sia stato Ugolino Bianchi, che nel 1390 Gian Galeazzo Visconti nominò Maresciallo del Ducato di Milano.
Il cognome Bianchi è diffusi in tutto il territorio nazionale.
Bianchella è specifico dell'anconetano, di Ancona e Falconara Marittima; Bianchelli ha un piccolo ceppo a Finale Ligure ed uno ad Ancona e nell'anconetano a Jesi e Falconara Marittima.
Bianchet è specifico del bellunese e della vicina area trevigiana, pordenonese ed udinese.
Bianchetta, decisamente del torinese, è tipico di Salassa (TO).
Bianchetti ha un ceppo lombardo, soprattutto a Brescia e nel bresciano, ma anche nel milanese e nel cremonese, un piccolo ceppo tra anconetano e maceratese, uno tra reatino e romano ed uno nel napoletano.
Bianchetto ha un ceppo nel vercellese ed uno tra vicentino, padovano e veneziano.
Bianchino è tipico della zona tra barese, potentino e salernitano.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 68 famiglie Bianchetta in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Bianchetta in Italia!
Popolarità
Il cognome Bianchetta è 3470° nella regione Piemonte
Il cognome Bianchetta è 1591° nella provincia di Torino
Il cognome Bianchetta è nel comune di Salassa (TO)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook