Amadori - Origine del Cognome

Origine del cognome Amadori
Origine
Deriva dal nome medioevale Amadóre, "colui che ama" (Dio, un uomo o una donna).
Tracce di questa cognomizzazione si trovano con gli Amadori a Sabbionara d'Avio (TN) nel 1400; sempre nel 1400 a Vinci si trova Albiera Amadori matrigna di Leonardo.
Il cognome Amadori è diffuso soprattutto tra bolognese, Romagna e pesarese.
Amadore, molto raro, è siciliano.
Amatore ha un nucleo nel siracusano ed uno nel napoletano.
Amatori ha un ceppo nel pesarese, uno a Vicenza ed uno secondario a Roma.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 1635 famiglie Amadori in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Amadori in Italia!
Popolarità
Il cognome Amadori è 131° nella regione Emilia-Romagna
Il cognome Amadori è nella provincia di Forlì-Cesena
Il cognome Amadori è nel comune di Roncofreddo (FC)
Stemma
Stemma della famiglia AmadoriAmadori (LAZ) (Roma)
d'oro, alla fascia di rosso accompagnato da tre cuori d'azzurro, due in capo e uno in punta
Stemma della famiglia AmadoriAmadori Amadori
Stemma della famiglia AmadoriAmadori (TOS) (Firenze, Prato)
D'azzurro, alla banda del campo bordata d'argento e caricata di un filetto ondato d'oro, accompagnata da due stelle a otto punte dello stesso, una in capo e una in punta
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook