Villano - Origine del Cognome

Origine del cognome Villano
Origine
Può derivare sia dai vari toponimi contenenti la radice villa, sia da villano ossia lo stato di abitante del contado, in contrapposizione al cittadino, come si evince da questo scritto del 1200: "..., scilicet quod querens assisam portare non possit quia villanus est et filius villani, poterit utrumque esse verum, ...".
Personaggio famoso di questa casata è stato Giovanni Villani, autore della Nova Chronica di Firenze ivi nato nel 1276 e dove morì nel 1348 vittima della peste.
Il cognome Villani è assolutamente panitaliano.
Villano è molto diffuso in Campania, nel basso Lazio, nel potentino, nel cosentino ed in Sicilia a Palermo e nel catanese.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 776 famiglie Villano in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Villano in Italia!
Popolarità
Il cognome Villano è 458° nella regione Campania
Il cognome Villano è 103° nella provincia di Caserta
Il cognome Villano è nel comune di Alfano (SA)
Stemma
Stemma della famiglia Villano non presenteVillano (MOL) (Molise)
Spaccato: nel 1° d'azzurro alla branca di leone d'argento; nel 2° d'argento alla testa di leone d'azzurro
Stemma della famiglia Villano non presenteVillano (MOL) (Petrella Tifernina, Roccaravindola)
troncato: nel 1° d'azzurro alla branca di leone d'argento, nel 2° d'argento alla testa di leone d'azzurro
Stemma della famiglia Villano non presenteVillano LAZ) (Napoli, Roma, Cava) Titolo: nobile, marchese della Polla, barone di Battiferano, patrizio napoletano
Troncato: 1° d’azzurro alla branca di leone di argento, 2° d’argento alla testa di leone d’azzurro
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook