Vigo - Origine del Cognome

Origine del cognome Vigo
Origine
Potrebbe derivare da una modificazione del termine latino vicus, "villaggio", ad indicare la provenienza da un villaggio in contrapposizione a quella dalla campagna.
In altri casi potrebbe anche discendere da uno dei tanti toponimi contenenti la radice Vico o Vigo, ma è anche possibile una derivazione dall'aferesi del nome Ludovigo (Ludovico). 
Tracce del cognome si hanno già nel 1512, quando il comandante delle truppe veneziane antagoniste degli svizzeri, così scrive: "... In questo mexe, per deliberation dil Consejo di X, so mandato ducati 2000 a donar al cardinal sguizaro, el qual non li volse aceptar, imo lo disse a Vigo di Campo San Piero. Etiam, sono mandati a donar alcuni rasi a li capitani sguizari et tratato con loro di tuorli a provision, maxime con domino Jacobo Stafer. Etiam, so preso di donar Caravazo al cardinal sguizaro si ne deva le terre nostre.... " e anche: "...come il cardinal fa maloficio; e zercha darge le terre nostre, mostra non aver auto letere di Roma di questo. Poi dice fa a nostro proposito a non l'aver adesso Milan; e altre terre pagino li taioni dati etc., ut in litteris. E' da saper, per il Consejo di X fo mandato a donar ducati 2000 a dito cardinal, et cussì il provedador ge li mandò e lui non li volse, dicendo non vol sguizari sapi, e lo dise a Vigo da Campo San Piero, ch'è lì in campo per nome dil marchexe di Mantoa, dicendo la Signoria crede con darmi ducati 2000 far li dagi ste terre...".
Il cognome Vigo ha un nucleo genovese antecedente alla migrazione dei genovesi in Sardegna, uno nel milanese e pavese ed uno nel vicentino, ma potrebbe essercene uno anche nel torinese.
Presenza
Ci sono circa 702 famiglie Vigo in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Vigo in Italia!
Popolarità
Il cognome Vigo è 253° nella regione Liguria
Il cognome Vigo è 120° nella provincia di Savona
Il cognome Vigo è nel comune di Ceriale (SV)
Stemma
Stemma della famiglia Vigo non presenteVigo SIC) (Catania, Genova) Titolo: nobile dei Signori di Gallidoro
d’azzurro al leone d’oro affrontato ad una quercia, con un tralcio di vite intorno al tronco, sul terreno erboso, il tutto al naturale
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook