Sinibaldi - Origine del Cognome

Origine del cognome Sinibaldi
Origine
Deriva dal nome longobardo Sinibaldus o Sigebaldus con il signifiato di "audace vincitore".
In una lapide del 1200 si legge: "Annis exactis bis senis mille ducentis hoc ipso fieri tempore cepit opus Angelerus erat cum Bonnome consul tertius hic iuntus vir Sinibaldus erat ", nel 1300 si legge: "...fr. Sinibaldus Pennini, germanus fratris Ricculdi, de populo Sancti Petri Maioris, sacerdos et predicator; fuit plebanus in seculo, post quod ordini se subiciens, completis XXIIII annis in ordine, de hac luce migravit ad Christum...".
Tracce di questa cognomizzazione si hanno ad esempio a Montelupo (FI) dove nacque lo scultore e architetto Bartolomeo Sinibaldi, più noto come Baccio da Montelupo (1469-1535) e all'università di Perugia risulta iscritto nel 1585 un certo Sinibaldus de Sinibaldis.
Il cognome Sinibaldi ha un nucleo importante nel Lazio e Umbria, ma sembrerebbe esserci anche un ceppo bergamasco ed uno veneto.
Sicbaldi è quasi unico.
Simbaldi è probabilmente unico.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 855 famiglie Sinibaldi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Sinibaldi in Italia!
Popolarità
Il cognome Sinibaldi è 661° nella regione Lazio
Il cognome Sinibaldi è 167° nella provincia di Rieti
Il cognome Sinibaldi è nel comune di MONTEFRANCO (TR)
Stemma
Stemma della famiglia SinibaldiSinibaldi (TOS) (Lucca)
Stemma della famiglia Sinibaldi non presenteSinibaldi (EMI) (Faenza)
d'argento con due caprioli d'azzurro, ed il capo del medesimo, caricato di due lune accollate d'argento
Stemma della famiglia Sinibaldi non presenteSinibaldi (TOS) (Siena)
Di..., alla stella a sei punte di..., sormontata da due lettere B maiuscole di..., ordinate in capo
NEWSLETTER
COGNOMIX APP
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook