Menabue - Origine del Cognome

Origine del cognome Menabue
Origine
Potrebbe derivare dal nome medioevale Menabove di cui si ha un esempio in un breve investiture dell'anno 1173 a Pavia: "Anno dominice incarnationis millesimo centesimo septuagesimo tercio, die veneris qui est septimus dies mensis decenbris, indictione sexta. Per cartam de manu dominus Olricus, abbas monasterii Sancti Petri Celi Aurei, per consensum Iohannis de Baila, monachus suprascripti monasterii, a parte ipsius monasterii investivit Petrum et Menabovem patrem et filium, per suprascriptum Petrum missum et filium ipsius Menabovis, nominative omnes res illas iuris suprascripti monasterii quas ipsi olim tenebant per massaricium ex parte suprascripti monasterii et que esse videntur in loco et fundo Rovoscalla ...".
Tracce di queste cognominizzazioni si trovano nel lucchese agli inizi del 1400, in un atto del 1412 dove un certo facoltoso Antonio Menabuoi di Landuccio di Villa Basilica viene citato come committente di un lavoro orafo.
Il cognome Menabue è tipico del modenese.
Menaboi è toscano e praticamente unico.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 193 famiglie Menabue in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Menabue in Italia!
Popolarità
Il cognome Menabue è 1281° nella regione Emilia-Romagna
Il cognome Menabue è 169° nella provincia di Modena
Il cognome Menabue è 24° nel comune di Castelnuovo Rangone (MO)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook