Mariscalchi - Origine del Cognome

Origine del cognome Mariscalchi
Origine
Potrebbe derivare dal termine medioevale mareschalchus o marescalcus originato dal vocabolo antico alto tedesco marahscal composto dai vocaboli marah, "cavallo", e skal, "dovere o servire", ma anche "colui che cura, ministro", con il significato inizialmente di "custode dei cavalli, stalliere o maestro di scuderia" e poi di maniscalco, ossia colui che è addetto a ferrare i cavalli.
Esempio dell'uso di questo termine come massima carica militare si trova in uno scritto del 1326: "MCCCXXVI dominus Azo Vicecomes filius domini Galeaz Vicecomitis domini Mediolani et cetera cum exercitu MCC Theutonicorum vel circa recessit de civitate Mediolani et transivit per districtum Papie, Bobii et Placentie, volens ire ad castrum Burgi Sancti Donini, et transivit iuxta castrum Florinzole, ubi tunc erat dominus Guglielmus de Biron tunc marescalcus generalis gentium Ecclesie cum tribus milibus armigeris, qui de Placentia pridie exierant causa dimicandi cum dicto domino Azone;...".
Da questo scritto del 1259 si evince che a questo termine corrispose anche una carica feudale: "Chunradus Secundus Dei gratia Jerusalem et Syciliae Rex, Dux Suevie. Omnibus ad quos presens 5 pagina pervenit, gratiam suam et bonam voluntatem. Presentibus profitemur, quod nos ex innata nobis clementia dilecto Fideli nostro Inclito Comiti Ulrico de Wirtemberg officium et omne jus Mareschalci, quod ad nostrum Ducatum per totam Sueviam dinoscitur pertinere, Advocatiam in Ulma, et judicium in Pyersse, quae nobis a Comite Harthmanno de Dilingen, qui viam adiit carnis universe, vacare ceperunt, contulimus liberaliter et benigne. ..".
Il cognome Marescalchi è specifico dell'Emilia e Romagna, in particolare del bolognese, del reggiano, del ferrarese.
Marescalco, molto più raro, ha un ceppo nel crotonese ed uno nel siracusano.
Mariscalco ha un ceppo a Palermo.
Varianti
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
Scopri il passato della tua famiglia
SOCIAL
Seguici su Facebook