Bonsi - Origine del Cognome

Origine del cognome Bonsi
Origine
Potrebbe derivare dal nome medioevale Bonso di cui si ha un esempio a Vallombrosa nel fiorentino nella seconda metà del XI secolo, quando tra i notai roganti è indicato un certo Bonso, e qualche secolo dopo a Firenze, dove nel 1346 si trova un tale Bonso Bianchi elencato fra i Consiliari Communis Florentiae.
Potrebbe anche derivare da nomi di località come quella citata in un testo emiliano del 1400: ".. Et causa adveniente quod predicta uxor sua pacifice non posset, vel stare nollet cum dicto eius herede, eidem reliquit, toto tempore vite sue, usufructum, redditus et proventum molendini ipsius testatoris siti in villa Sabloni, necnon possessionis site in territorio Scandiani, in loco dicto Al Bonso quod molendinum et qua possessio ibidem pro legitime expressis et confinatis haberi voluit. ..".
Esempio di queste cognominizzazioni si trova nel 1700 con il Prepositus fiorentino Bonso Pio Bonsi, autore di una volgarizzazione degli inni sacri del breviario romano.
Il cognome Bonsi ha un ceppo tra bresciano e veronese ed uno tra ferrarese e bolognese.
Bonso, tipicamente veneto, è del padovano e veneziano.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 252 famiglie Bonsi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Bonsi in Italia!
Popolarità
Il cognome Bonsi è 1934° nella regione Emilia-Romagna
Il cognome Bonsi è 200° nella provincia di Ferrara
Il cognome Bonsi è nel comune di Masi Torello (FE)
Stemma
Stemma della famiglia Bonsi non presenteBonsi (TOS) (Firenze)
Fasciato di sei pezzi di rosso e d'oro, al capo d'argento caricato di una testa di elefante di nero nascente dalla base dello stesso
Stemma della famiglia Bonsi non presenteBonsi (TOS) (Firenze)
D'azzurro, alla ruota di molino d'oro
Stemma della famiglia Bonsi non presenteBonsi (TOS) (Firenze)
d'azzurro, alla ruota di mulino d'oro
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook