Albertoni - Origine del Cognome

Origine del cognome Albertoni
Origine
Deriva dal nome Adalberto che ha origine da due vocaboli germanici athala (nobiltà) e bertha (illustre), identifica cioè un individuo di nobile stirpe, di splendente nobiltà. Il nome, per imitazione, venne dato, in epoca medioevale, a bambini come indice di nobiltà e poi come semplice augurio. Il cognome iniziò ad attestarsi nel tardo Medioevo anche grazie al culto di numerosi santi tra i quali Sant'Alberto Magno.
Il cognome Alberti è panitaliano.
Albertacci, estremamente raro, ha un piccolissimo ceppo triestino ed uno torinese.
Albertarelli, molto raro, sembrerebbe avere un ceppo nel milanese ed uno nel ravennate.
Albertario è della zona tra Milano e Pavia.
Albertella sembrerebbe specifico del verbanese.
Albertelli ha un piccolo ceppo nell'alessandrino ed a Genova, ha ceppi lombardi, a Milano e nel bresciano, ed ha ceppi emiliani, nel piacentino e nel parmense. Albertin, tipicamente veneto, è specifico della zona che comprende le province di Padova e Rovigo.
Albertino è piemontese, del torinese e del cuneese.
Albertis è praticamente unico.
Alberto ha un nucleo tra torinese, cuneese e savonese e ceppi nel napoletano ed in provincia di Catanzaro.
Alberton è tipico del vicentino anche se è presente in modo significativo anche nel trevisano.
Albertone è del torinese.
Albertoni sembrerebbe lombardo, del bresciano, del cremonese, del milanese e del mantovano, ma ha presenze significative anche nel bolognese e nel fiorentino.
Aliberti ha un nucleo principale in Campania e ceppi nella zona dello stretto, a Roma ed in Piemonte.
Aliberto, molto raro, ha un ceppo nel messinese ed uno nel napoletano.
Varianti
Stemma
Stemma della famiglia AlbertoniAlbertoni (LOM) (Cremona, Milano) Titoli: Conte di Macherio, Conte di Val di Scalve (solo gli Albertoni), trattamento di Don e Donna
inquartato al 1º e 4º di Albertoni che è: d'oro a tre scaglioni di rosso, col wiki=91b6c4f3efdd5c52de16c04ef4b4088b]capo[/wiki del primo sostenuto di roso e carico di un leone del secondo, illeopardito; al 2º e 3º di Valdiscalve che è: di azzurro a tre abeti, nudriti nella pianura erbosa con un orso passante, attraversante e intrecciante i tre tronchi, il tutto al naturale
Stemma della famiglia AlbertoniAlbertoni (LOM) (Cremona, Milano)
d'oro a tre scaglioni di rosso; col capo del primo sostenuto di rosso e carico di un leone del secondo illeopardito
Stemma della famiglia AlbertoniAlbertoni (LAZ LOM) (Cremona, Roma)
Leone leopardito
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook