Salvano - Origine del Cognome

Origine del cognome Salvano
Origine
Dovrebbe derivare, direttamente o tramite forme ipocoristiche o accrescitive, da alterazioni dialettali del nome mediovale Salvanus, un'alterato del nome Silvanus. Si ha un esempio d'uso tra i Capitani della Chiesa di Pisa, che firmarono nel 1228 un trattato con Siena, Pistoia e Poggibonsi, dove compare un Salvanus notarius.
Il cognome Salvagno ha un ceppo nel cuneese e nel torinese, un ceppo, il più consistente, nel Veneto, nel veneziano e nel veronese, con un ceppo anche a Trieste.
Salvagni ha un ceppo lombardo, nel sondriese, bresciano e mantovano, uno a Bologna ed uno nel romano e nel latinense.
Salvagnin è specifico del padovano.
Salvagnini ha un ceppo veneto, nel padovano e nel rodigino, uno toscano nel fiorentino, ed uno romano.
Salvagnoni ha un piccolo ceppo nell'aretino.
Salvan ha un ceppo nel padovano.
Salvani è quasi unico.
Salvano, rarissimo, è specifico del basso cuneese e savonese.
 
Varianti
Presenza
Ci sono circa 32 famiglie Salvano in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Salvano in Italia!
Popolarità
Il cognome Salvano è 6965° nella regione Valle d'Aosta
Il cognome Salvano è 1253° nella provincia di Cuneo
Il cognome Salvano è nel comune di Bard (AO)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
COGNOMIX APP
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook