Rossomandi - Origine del Cognome

Origine del cognome Rossomandi
Origine
Deriva dal nome medievale Rossomanno o Russomanno, l'italianizzazione cioè del personale germanico Rossmann o Russmann, dal significato incerto forse traducibile come "uomo rosso" (da intendersi, forse, come "uomo dai capelli rossi") oppure come "uomo glorioso, d'alta fama" o ancora come "stalliere".
Il cognome Russomanno ha un nucleo nell'avellinese e nel napoletano ed uno in provincia di Catanzaro.
Rossomandi, rarissimo, è presente quasi esclusivamente nel pratese e nel foggiano.
Rossomando, molto raro, parrebbe specifico del salernitano.
Rossomanno, molto raro, ha un ceppo nel napoletano ed uno nel catanzarese.
Rossomano, Rossumando, Russomanda e Russumanno sono praticamente unici.
Russomando è caratteristico del salernitano.

 
Varianti
Presenza
Ci sono circa 27 famiglie Rossomandi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Rossomandi in Italia!
Popolarità
Il cognome Rossomandi è 10865° nella regione Campania
Il cognome Rossomandi è 2622° nella provincia di Prato
Il cognome Rossomandi è 470° nel comune di CASERTA (CE)
NEWSLETTER
COGNOMIX APP
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook