Rebuffi - Origine del Cognome

Origine del cognome Rebuffi
Origine
Dovrebbe derivare, direttamente o tramite modificazioni, dal nome medioevale Rebufus o Robufus di cui si ha un esempio a Milano in una Cartula investiture del 1173: "...de quibus suprascriptus quondam Mainfredus et ipse Gallucius et Rebuffus filii eiusdem Mainfredi, et Sibiria coniux ipsius Mainfredi, et Tutiore uxor ipsius Gallucii, et Pisana coniux ipsius Rebuffi, fecerunt cartam venditionis ...".
Si ipotizza anche una derivazione da soprannomi legati a modificazioni dialettali del vocabolo rabbuffo (rimprovero effettuato in modo anche duro), forse per episodi, forse per caratteristiche comportamentali, forse relative al mestiere di sovrintendente o capo di un gruppo di lavoranti.
Tracce di queste cognominizzazioni si trovano nella seconda metà del 1500 con il giurista e scrittore Petro Rebuffo de Montepessulano autore del Tractatus de decimis feudalibus et novalibus, De alienatione rerum ecclesiasticarum, De congrua portione beneficiorum.
Il cognome Robuffo, estremamente raro, potrebbe essere abruzzese, della provincia di Pescara, esiste anche un ceppo nel pavese.
Robuffi è quasi scomparso.
Rebuffi ha un ceppo nel milanese ed uno nel veneziano.
Rebuffini, molto raro, è del bergamasco.
Rebuffo è tipico del cuneese con un ceppo probabilmente non secondario a Genova.
Ribuffi , molto raro, è specifico di Civitavecchia nel romano.
Ribuffo, molto raro, ha un ceppo a Roma, uno a Scilla nel reggino ed uno a Palermo.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 75 famiglie Rebuffi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Rebuffi in Italia!
Popolarità
Il cognome Rebuffi è 8744° nella regione Emilia-Romagna
Il cognome Rebuffi è 1243° nella provincia di Piacenza
Il cognome Rebuffi è 10° nel comune di Ozzero (MI)
Stemma
Stemma della famiglia Rebuffi non presenteRebuffi (PIE) (Bra)
D'argento, al gambero coronato, d'oro, cucito
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook