Raneri - Origine del Cognome

Origine del cognome Raneri
Origine
Deriva dal nome medioevale italiano Rainerius e la sua diffusione si deve al culto dei vari santi omonimi Ranieri e Raniero. Traccia del nome si legge nel Codice Diplomatico Bresciano, gennaio 1150: "...prepositus de ecclesia Sancti Petri in Oliveto, nomine ac vice suprascripte ecclesie investivit Rainerium, filium quondam Rainerii qui dicebatur Paleaculi...". A Roma nel 1119, all'epoca di Papa Callisto III in un elenco di presbiteri e cardinali si trova: "...Rainerius abbas Sancti Basilii...". Raineri ha alcuni ceppi nell'Italia nord-occidentale ed uno in Sicilia. Raneri è tipico della Sicilia, dove vi sono due ceppi, uno tra messinese e catanese e l'altro nel trapanese. Ranieri è diffuso in quasi tutta l'Italia con maggiore concentrazione in Puglia.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 397 famiglie Raneri in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Raneri in Italia!
Popolarità
Il cognome Raneri è 687° nella regione Sicilia
Il cognome Raneri è 162° nella provincia di Messina
Il cognome Raneri è nel comune di San Teodoro (ME)
Stemma
Stemma della famiglia RaneriRaneri (SIC) (Messina, Santa Lucia del Mela) Titolo: barone
d’oro, al leone di nero e il capo d’azzurro, caricato da tre stelle d’oro (ramo di Messina)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook