Portinari - Origine del Cognome

Origine del cognome Portinari
Origine
Dovrebbe derivare dalla carica medioevale di portinarius o portonarius termine che designava chi aveva la responsabilità di difendere le porte della città  e di gestire la riscossione dei tributi di accesso alla città stessa.
Tracce di queste cognominizzazioni si trovano a Firenze nel 1300 con la famosa Beatrice Portinari amata da Dante Alighieri.
Tracce della famiglia fiorentina dei Portinari si trovano anche a Milano nella  basilica di Sant'Eustorgio con la quattrocentesca Cappella Portinari, commissionata da Pigello Portinari, un nobile fiorentino, procuratore del Banco dei Medici.
Il cognome Portinari è tipico del vicentino zona di Lonigo e Arzignano anche se parrebbe di origini toscane.
Portinaro è della provincia di Vercelli.
Portonaro, rarissimo, è piemontese.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 152 famiglie Portinari in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Portinari in Italia!
Popolarità
Il cognome Portinari è 2522° nella regione Valle d'Aosta
Il cognome Portinari è 679° nella provincia di Vicenza
Il cognome Portinari è 12° nel comune di Lonigo (VI)
Stemma
Stemma della famiglia Portinari non presentePortinari (Firenze) [[File:Palazzo portinari-salviati, stemma portinari.jpg|100px|right]]
d'oro, alla porta di nero chiusa del campo e posta su due scalini di nero, sostenuta da due leoni dello stesso.
Stemma della famiglia Portinari non presentePortinari (Firenze)
D'oro, alla porta di nero chiusa del campo, posta su due scalini di nero e sostenuta da due leoni dello stesso
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook