Magini - Origine del Cognome

Origine del cognome Magini
Origine
Deriva dal cognomen latino Magius di cui si ha un esempio in Ab Urbe Condita di Tito Livio: "...Ea ne fierent neu legatio mitteretur ad Poenum, summa ope Decius Magius, vir cui ad summam auctoritatem nihil praeter sanam ciuium mentem defuit, restiterat....".
L'uso medioevale di questo nome si trova nel Codice Diplomatico della Lombardia medievale a Brescia sotto l'anno 1149: "...Ibi fuere Magius, filius Obizonis de Pontecarali, Ferracutus, Albertus Corigia, Albertus Parolarius et reliqui plures testes rogati....".
E' pure possibile una derivazione dalla troncatura del nome Maginfredus.
Il cognome Magi è specifico della zona che comprende l'aretino, il pesarese e l'urbinate, ma è ben presente anche nel resto della Toscana e nell'alto Lazio.
Magini è molto diffuso in Toscana, nel fiorentino, aretino, senese e grossetano, nell'urbinate, anconetano e perugino e nel romano.
Magino è praticamente unico.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 519 famiglie Magini in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Magini in Italia!
Popolarità
Il cognome Magini è 637° nella regione Toscana
Il cognome Magini è 139° nella provincia di Siena
Il cognome Magini è nel comune di Piancastagnaio (SI)
Stemma
Stemma della famiglia MaginiMagini (TOS) (Firenze)
D'azzurro, alla fascia d'argento caricata del motto EX HAC TE DUCE, in caratteri di nero, e accompagnata in capo da una cometa ondeggiante in sbarra d'oro, e in punta da una sfera armillare dello stesso
Stemma della famiglia MaginiMagini (TOS) (Prato)
D'azzurro, alla banda d'oro caricata di un grugno di cinghiale di nero; e al capo cucito d'Angiò
Stemma della famiglia Magini non presenteMagini (PIE) (Carmagnola)
D'azzurro, all'aquila coronata, d'oro
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
COGNOMIX APP
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook