Ginolfi - Origine del Cognome

Origine del cognome Ginolfi
Origine
Dovrebbe derivare dall'aferesi dal nome longobardo Aghinolfus o Aginulfus (dai termini germanici agil, "spada", e wulf, "lupo") di cui si ha un esempio in un Breve refutationis et finis redatto in Pavia nell'anno 1151: "...Presencia quorumdam hominum quorum nomina subter leguntur, orta controversia inter monasterium Sancti Petri Celi Aurei et  Iacopum Sclafenatum et Ardicionem Grassum nominative de molandino uno posito et edificato in fluvio Catrone, ad locum qui dicitur Sanctum Columbannum, consules, silicet Opizo Bucafollis, Lanfrancus Rabia, Aginulfus Cummanus, Iosfredus de Burgo, Rufinus Bulza, talen protulerunt convenienciam, videlicet suprascriptus Iacopus Sclafenatus et Ardicionus Grassus, per lignum quod in eorum tenebant mannibus, per se ipsos et per fratres Iacopi ...".
Tracce molto antiche di queste cognominizzazioni si trovano nel 1300 con il notaio, operante a Firenze, Michele filius olim ser Tani Ghinolfi de Sancto Donato de Lucardo, a Solofra i Ginolfi anche occuparono il posto di notai.
Il cognome Ginolfi, altrettanto raro, è invece campano, dell'avellinese, di Caserta e di Salerno.
Ghinolfi, molto raro, è tipico del reggiano.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 27 famiglie Ginolfi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Ginolfi in Italia!
Popolarità
Il cognome Ginolfi è 6755° nella regione Molise
Il cognome Ginolfi è 1894° nella provincia di Avellino
Il cognome Ginolfi è 68° nel comune di Serino (AV)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
COGNOMIX APP
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook