Gabualdi - Origine del Cognome

Origine del cognome Gabualdi
Origine
Dovrebbe derivare direttamente o tramite modificazioni dal nome longobardo Gabualdus.
Tracce di queste cognominizzazioni si trovano ad esempio a Palmi nel reggino, dove, in un atto del 1547, è indicato come beneficiario un tale Clericus Baptista Capalbus, ed a Conversano nel barese in un atto del 1610, dove un tale Vito Capaldo  è citato in giudizio.
Capalbi, molto raro, ha un ceppo nel materano e nel cosentino.
Capalbo ha un ceppo a Napoli, è ben presente in Basilicata, nel potentino e nel materano, ma la massima concentrazione è presente nel cosentino e nel crotonese.
Capaldi è specifico della fascia centrale che comprende le Marche, l'Umbria, il Lazio, l'aquilano, frusinate, maceratese e perugino.
Capaldo ha un ceppo nell'aquilano, uno a Roma e nel latinense, con il grosso concentrato in Campania.
 
Varianti
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook