Ferreri - Origine del Cognome

Origine del cognome Ferreri
Origine
Deriva dai soprannomi legati al mestiere di fabbro (dal latino faber ferrarius, "lavoratore del ferro, fabbro ferraio"). I ceppi meridionali derivano probabilmente dal termine catalano ferrer, fabbro appunto, a causa delle dominazioni spagnole del Sud Italia dal XII al XVIII secolo.
Si diffuse particolamente a partire dal Medioevo anche grazie al culto del santo Vincenzo Ferreri (1350-1419).
Tracce di questa cognomizzazione si hanno a Milano in uno scritto del 1512: "...Odettus Vasco castellanus pro Rege Francorum in Capella, sciens Franciscum fratrem suum castellanum Leuci se dedissse Bartolomeo Ferrerio nomine Mediolanensium...", e nella seconda metà del 1500 a Torino con il letterato Johannes Ferrerius.
Il cognome Ferreri ha un nucleo importante nel Piemonte occidentale, uno nel milanese ed uno nella Sicilia occidentale.
Ferrerio, molto raro, è specifico del milanese.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 1223 famiglie Ferreri in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Ferreri in Italia!
Popolarità
Il cognome Ferreri è 521° nella regione Piemonte
Il cognome Ferreri è 199° nella provincia di Olbia-Tempio
Il cognome Ferreri è nel comune di Niella Belbo (CN)
Stemma
Stemma della famiglia FerreriFerreri (LAZ) (Roma)
d’argento, al leone d’azzurro
Stemma della famiglia Ferreri non presenteFerreri (Chieri)
Di rosso, alla fascia d’argento, sparsa di farfalle di ..., volanti
Stemma della famiglia Ferreri non presenteFerreri (Chivasso) Titolo: signori di Tonengo
D'oro, al triangolo di nero, vuoto
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook