Davolio - Origine del Cognome

Origine del cognome Davolio
Origine
Dovrebbe derivare, direttamente o tramite forme patronimiche, dal nome personale medioevale latino Avolius.
Tracce di queste cognominizzazioni si trovano a Fermo nel Piceno con il capitano di ventura, visconte Giovanni Avolio.
Il cognome Avolio ha un grosso ceppo a Roma, uno ancora più importante a Napoli, con presenze significative anche nel napoletano, ha un ceppo nel cosentino ed un ceppo in Sicilia.
I cognomi Avoglio e D'Avoglio sono praticamente unici.
Avoli è tipicamente laziale, ha un ceppo a Roma ed uno più importante nel frusinate.
D'Avoli è praticamente unico.
Davoli è molto diffuso in Emilia, soprattutto nel parmense, reggiano e modenese, nel romano e latinense ed in Calabria nel cosentino e catanzarese ed in questo caso potrebbe essere legato al dialetto calabrese dàvuli che significa "folta vegetazione".
D'Avolio ha un ceppo a Roma, uno nell'aquilano ed uno nel foggiano.
Davolio è specifico dell'area che comprende il reggiano ed il modenese.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 296 famiglie Davolio in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Davolio in Italia!
Popolarità
Il cognome Davolio è 919° nella regione Emilia-Romagna
Il cognome Davolio è 78° nella provincia di Reggio Emilia
Il cognome Davolio è nel comune di Novellara (RE)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook