Cammi - Origine del Cognome

Origine del cognome Cammi
Origine
Dovrebbe derivare dal nome tardo latino di origini celte Cammius, latinizzazione del nome Cammiac in uso nella Gallia meridionale.
Durante il periodo imperiale sotto Antonino Pio si trova come Proconsole del Norico Lucius Cammius Secundinus, in una lapide del primo secolo situata ad Aquileia si può leggere: "K(alendis) Novembr(ibus) L(ucius) Nonius Rufinus Pomponianus Q(uintus) Vesonius Fuscus // p(raefecti) i(ure) d(icundo) / scr(ibendo) adf(uerunt) C(aius) Lucretius Helvianus M(arcus) // Trebius Proculus L(ucius) Cammius Maximus / s(enatus) c(onsulto) cum prona voluntate // honestissimo animo ultro Calvius Pollio IIIIvir i(ure) d(icundo) / in proximum annum // professus sit quo facto haesitationi publicae in partem / moram ademerit placere ei quo // magis etiam ceteri ad bene faciendum in rei publicae / provocentur statuam equestrem // auratam in foro n(ostro) poni censuer(e) prim(us) cens(uit) C(aius) Lucretius Helvianus".
Il cognome Cammi è specifico di Piacenza e del piacentino.
Cammia, quasi unico, è sempre del piacentino.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 159 famiglie Cammi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Cammi in Italia!
Popolarità
Il cognome Cammi è 1944° nella regione Emilia-Romagna
Il cognome Cammi è 87° nella provincia di Piacenza
Il cognome Cammi è 12° nel comune di Villanova sull'Arda (PC)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook