Camerieri - Origine del Cognome

Origine del cognome Camerieri
Origine
Dovrebbe derivare da termini anche dialettali usati per indicare il mestiere di gentiluomo cameriere che in epoca medioevale era un funzionario di grado elevato addetto a funzioni amministrative o di gestione di corte ai servizi dell'alta nobiltà e dell'alto clero, mentre pare molto improbabile un legame con il termine cameriere come attualmente si intende.
Secondo un'altra ipotesi potrebbe invece derivare dall'arabo al hammar per segnalare chi aveva in custodia asini, muli o cammelli, oppure dal greco cammàrion e suggerire che il capostipite utilizzasse questa erba per la preparazione di medicinali.
Infine potrebbe essere legato al siciliano e lucano cammarare, ossia "rompere il digiuno", usato forse per indicare una persona non credente o ingorda.
Il cognome Cambareri è calabrese, tipico del reggino.
Cameriere, molto raro, è tipico del cosentino.
Camerieri, rarissimo, sembrerebbe del perugino.
Cammarieri e Cammerieri sono quasi unici.
Cambarere, praticamente unico, è probabilmente dovuto ad un errore di trascrizione di Cambareri.
Cammarere, molto raro, sembra essere specifico di Sant'Eufemia d'Aspromonte nel reggino.
Cammareri è tipicamente siciliano del trapanese, con ceppi anche a Palermo e Messina; un piccolo ceppo è presente anche nel reggino che potrebbe discendere dallo stesso ceppo dei Cambareri.
 
Varianti
Presenza
Ci sono circa 26 famiglie Camerieri in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Camerieri in Italia!
Popolarità
Il cognome Camerieri è 2308° nella regione Umbria
Il cognome Camerieri è 1898° nella provincia di Perugia
Il cognome Camerieri è 33° nel comune di Valfabbrica (PG)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
COGNOMIX APP
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook